Hypersmash.com
 
 

Moglie accoltella il marito

 

In Pensilvania, a Pennsburg, Deborah Ann Hummel, 24 anni, moglie di Nicholas Hummel, 24 anni, ha accoltellato alla schiena il marito nel suo ufficio intorno alla mezzanotte del 28 Settembre 2012. Sulla signora Hummel pendono i reati di violenza aggravata, tentata violenza e porto d’armi. L’udienza preliminare è fissata per il 10 Ottobre.

Secondo la ricostruzione dei fatti, i coniugi Hummel avrebbero avuto una violenta discussione, mossa dalla gelosia di Deborah per una presunta relazione di Nicholas con la sua ex-ragazza, ora incinta. Alla domanda, “Come mai la tua ex-ragazza è incinta?”, Nicholas avrebbe respinto ogni addebito precisando che il nascituro non poteva essere suo poiché aveva rapporti sessuali con l’ex-ragazza solo quando lei era al terzo mese di gravidanza.

Le parole del marito avrebbero scatenato l’ira di Deborah che, senza che il marito la vedesse, avrebbe preso il coltello dal furgone. La discussione sarebbe continuata nell’Ufficio di Nicholas, dove, ad un certo punto, il marito avrebbe voltato le spalle alla moglie esclamando: “Ciò che è passato è passato!”. La moglie ha perso la pazienza e, favorendo della momentanea disattenzione del marito, l’avrebbe colpito con violenza alla schiena con il coltello causando una profonda ferita. Sul luogo sono accorse le autorità di pubblica sicurezza che hanno soccorso il marito e verbalizzato l’evento.

I coniugi Hummel hanno una figlia di 2 anni e mezzo che in quelle ore era accudita dalla sorella. Secondo quanto riportato, la moglie, Deborah Hummel, dopo aver accoltellato il marito, avrebbe telefonato alla sorella chiedendole di dire alla figlia che la mamma le vuole tanto bene.

La vicenda di Deborah e Nicholas mette in luce come l’amore di coppia, soprattutto se non corrisposto, può tradursi in forte risentimento. In particolare, il marito o la moglie possono reagire con violenza in risposta al mancato rispetto dei principi sui quali i coniugi avevano fondato la loro relazione di coppia. Tali reazioni possono essere particolarmente violente se il vincolo coniugale è in corso di separazione.

Leggi l'articolo


Scrivi un commento




Per ragioni di sicurezza, abbiamo inserito l'antispam per gli utenti non registrati.
Fai log in»
Commento:

Rispondi con un numero. Esempio:uno+uno? 2