Hypersmash.com
 

Le foto vincitrici di FotografAMI

Congratulazioni ai vincitori della prima edizione di fotografAMI:

  1. Sarà un bravo marito – Umberto Verdoliva
  2. Senza titolo – Simone Pistelli
  3. Sunday Morning – Sara Occhipinti

Umberto Veldoliva ama la Street Photography ed è alla continua ricerca di situazioni significative che descrivano la vita di tutti i giorni. Potete trovare una raccolta della sua produzione nel suo sito. Intervistato dopo la vittori, Umberto ha dichiarato: “E una bellissima notizia! Per giunta arriva proprio il giorno stesso in cui mia moglie si è laureata. Quale regalo migliore. Ho seguito tutte le fasi del concorso che è stato organizzato molto bene. La mia immagine è una istantanea colta in pochi secondi. Amo la Street Photography e questa foto fa parte di un progetto che stavo sviluppando sulla ricerca visiva orientata verso il doppio, verso elementi speculari, simili. Quando ho letto il bando del concorso ho immediatamente pensato a questa mia immagine e così l’ho inviata. Ringrazio l’Associazione dei Mariti Italiani e tutta la giuria, che ho visto essere formata da bravissimi fotografi, e questo mi onora ancora di più”.

Simone Pistelli ha vinto con una foto che nasce da una situazione reale, un gesto quotidiano, fatto in una mattina come tante altre e catturato dall’immagine per attestare alla propria moglie che “quando lei torna dal lavoro e trova la casa in ordine” è anche merito del marito e non solo “della colf o dello Spirito Santo”.

Sara Occhipinti ha raccolto un momento romantico. Sara ha commentato: “Sono contentissima perché si tratta di una foto a cui sono molto legata: questa fotografia è un ritratto ‘doppio’ da me eseguito al risveglio con Marco, un mese prima che ci sposassimo. L’immagine, come tutte le mie foto, ha preso l’ispirazione da un brano musicale.. Neil Young: After The Goldrush (1970): ‘I’m gonna give you/Till the morning comes/Till the morning comes,/Till the morning comes…’. Questa musica è la colonna sonora di un ‘buon inizio’!”

La cerimonia di premiazione, tenutasi presso il Dynamo Club, in presenza di alcuni dei fotografi partecipanti e dei soci di AMI è stata preceduta dal discorso del Presidente, Andrea Dal Santo, che nel suo intervento ha ricordato la missione di AMI: “L’associazione ha a cuore i mariti, li promuove, li riconosce e li valorizza attraverso iniziative e progetti pensati per loro”; ha anche commentato il concorso: “FotografAMI ci regala immagini uniche di mariti veri, moderni, e perché no, un po’coraggiosi. Mariti […] che reinterpretano il loro ruolo trasformandolo in un impegno quotidiano. E’ bello, scorrendo le foto di questo concorso, poter vivere e vedere mariti che trascorrono momenti felici, che giocano con i loro figli, che amano, ma anche che pensano e, qualche volta, dissentono”. Andrea ha continuato ricordando che “AMI è un’associazione viva, che cresce. AMI ha lanciato da poco la sua prima campagna associativa. Ai mariti va il nostro invito ad iscriversi, condividendo con le proprie mogli la loro scelta e le diverse iniziative che AMI proporrà”.

Maurizio Tullo, organizzatore del concorso, ne ha descritto le caratteristiche: “140 foto ricevute da oltre 60 province italiane. I due terzi delle foto ricevute sono state scattate da donne, che hanno così ulteriormente dimostrato una forte sensibilità al tema dei mariti. La difficoltà a rappresentare il marito ha fatto sì che molte delle foto ricevute ritraggano i mariti nel loro ruolo di padre, ma anche le altre dimensioni del marito – sia l’individuo che l’altra metà della relazione coppia – hanno trovato una loro degna rappresentazione. Le stesse tre foto vincitrici, rappresentano ciascuna una singola dimensione”.

FotografAMI sarà presto pronto per la seconda edizione: stiamo raccogliendo idee e suggerimenti per dare una nuova veste al concorso. Su vuoi chiederci info o inviarci dei suggerimenti clicca qui.

Foto della festa di premiazione a cura di Giorgio Vianini