Hypersmash.com
 

FAQ

L’Associazione dei Mariti Italiani ha fini politici o religiosi?

L’Associazione dei Mariti Italiani è apolitica, priva di scopi di lucro. Non è affiliata o legata a gruppi religiosi.

Ho recentemente divorziato, posso iscrivermi all’Associazione?

Purtroppo i mariti divorziati non possono iscriversi all’Associazione, ma possono restare in contatto con noi e partecipare agli eventi aperti a tutti. I mariti divorziati possono anche iscriversi ai gruppi in Facebook ed in LinkedIn oppure posso restare informati collegandosi alla pagina Twitter di AMI o abbonandosi gratuitamente alla AMInewsletter.

Cosa succede se mi iscrivo oggi, ma divorzio domani?

Ci auguriamo non succeda. Comunque, se dovesse capitare, si perde il titolo di socio fino a quando non ci si sposa di nuovo. Tuttavia, si resta in contatto con l’Associazione e si può partecipare ad alcuni eventi.

Non sono sposato, ma vorrei sostenere la vostra associazione. In che modo posso farlo?

Prima di tutto parlando di noi. Ma se vuoi sostenere la nostra associazione in modo più concreto, puoi partecipare ai gruppi in Facebook ed in LinkedIn, oppure donare un po’di tempo per lo sviluppo di idee e di progetti. Alternativamente, puoi fare una donazione in solido generale o finalizzata ad un progetto specifico.

Mio marito mi ha parlato della vostra Associazione chiedendomi se può iscriversi. Non capisco bene i fini della vostra attività

Per capire la nostra attività la invitiamo a leggere il contenuto di questo sito oppure a partecipare ad uno dei nostri eventi. Il fine dell’Associazione dei Mariti Italiani è quello di promuovere il marito con un approccio costruttivo nei confronti della coppia. Ci fa piacere sapere che suo marito ne ha parlato con lei prima di iscriversi.

Mi sono divorziato recentemente. La mia ex-moglie si è comportata molto male con me e i miei figli. Sto pensando di intraprendere delle azioni contro di lei, potremmo fare qualcosa insieme?

Ci dispiace molto per quanto le è accaduto. AMI rappresenta i mariti, ma non può prendere posizione rispetto alla sua specifica vicenda. Le consigliamo invece di prendere contatto con un avvocato che potrà valutare se ci sono gli estremi per intraprendere un’azione di qualche tipo.


Scrivi un commento




Per ragioni di sicurezza, abbiamo inserito l'antispam per gli utenti non registrati.
Fai log in»
Commento:

Rispondi con un numero. Esempio:uno+uno? 2